Brescia 1 Ascoli 0

Postato in Serie BKT 2018/19

Brescia 1 Ascoli 0 fotolive

Il Brescia è la prima squadra promossa in Serie A. La squadra di Eugenio Corini, infatti, con la vittoria per 1-0 ai danni dell'Ascoli, strappa il pass per la massima serie. Decisivo il gol di Daniele Dessena, che permette alle Rondinelle di tornare in A dopo 8 anni. Sono 66 i punti in classifica, 7 in più del Palermo terzo.

 BRESCIA (4-3-1-2): Alfonso; Mateju, Romagnoli, Cistana, Martella; Dessena (45’+3′ st Gastaldello), Tonali, Bisoli; Spalek (34′ st Dall’Oglio); Torregrossa, Donnarumma (25′ st Morosini). A disposizione: Andrenacci, Semprini, Gastaldello, Morosini, Dall’Oglio, Tremolada, Viviani. Allenatore: Corini

ASCOLI (4-3-1-2): Lanni; Rubin, Valentini, Brosco, Andreoni; Chajia (33′ st Baldini), Frattesi, Troiano; Ninkovic (11′ st Ganz); Addae (26′ st Cavion), Ardemagni. A disposizione: Milinkovic-Savic, Quaranta, Padella, D’Elia, Laverone, Casarini, Cavion, Iniguez, Coly, Ganz, Ngombo, Baldini. Allenatore: Vivarini

Reti: 36′ pt Dessena (B)

Ammonizioni: Bisoli (B); Troiano (A).

Espulsioni: –

Recupero: 1′ pt, 5′ st.

Brescia Calcio news

  • Ottimo primo tempo al Rigamonti per la squadra di Lopez. Con una rosa falcidiata da infortuni e virus cinese, le rondinelle sbloccano subito il risultato con una grande azione ispirata da Spalek che serve Ayè in area, splendido assist per l' accorrente Ndoy che insacca.

  • Il Brescia di Del Neri si presenta a Cittadella con dieci undicesimi della rosa reduce dalla serie A, davanti a Joronen difesa a quattro con Mateju, Chancellor, Mangraviti e Martella, centrocampo a quattro con Spalek, Dessena, Labojko e Zmrhal, in attacco Donnarumma ed Ayè.

  • Il Brescia si presenta davanti ai pochi intimi, causa virus cinese, del Rigamonti con dieci undicesimi reduci dalla serie A: Joronen tra i pali Mateju, Chancellor, Papetti, Martella in difesa, Spalek, Dessena, Labojc ( unico nuovo acquisto in campo), Spalek a centrocampo, Ayè e Donnarumma in avanti.

  • Il Brescia chiude la stagione 2019-20 con un' amara retrocessione e con l'addio al capitano Gastaldello che si ritira dal calcio giocato per intraprendere una carriera nel settore giovanile delle rondinelle.

  • Il Brescia si presenta a Roma con la rosa, ridotta schierata nel consueto 4-4-2 di Lopez, schierando Andrenacci tra i pali, a destra Sabelli, a sinistra Mateju, centrali Papetti e Gastaldello, ala destra Zmrhal, a sinistra Spalek, in mezzo due nuovi "millennium" come Tonali e Viviani, in attacco Torregrossa ed Ayè.