Cosenza 2 Brescia 3

Postato in Serie BKT 2018/19

Cosenza 2 Brescia 3 fotolive

Vittoria incredibile di un Brescia che dimostra di voler la serie A e che ha indirizzato nel verso gousto una gara che si era messa nel peggiore dei modi in casa del Cosenza. I padroni di casa, infatti, si portano sul 2-0 prima dell'intervallo, ma nella ripresa devono cedere al ritorno delle Rondinelle.

 

Cosenza-Brescia 2-3 (primo tempo 2-0)

Marcatori: 19' Bruccini (C), 28' Embalo (C), 54' Spalek (B), 75' Donnarumma (B), 94' Bisoli (B)

Cosenza (4-3-3): Perina; Bittante, Capela, Dermaku, Legittimo; Bruccini, Palmiero (31'Mungo), Sciaudone; Baez (79' Litteri), Tutino, Embalo (63' Garritano). All. Braglia.

Brescia (4-3-1-2): Alfonso; Sabelli, Gastaldello, Romagnoli, Semprini (84' Mateju); Bisoli, Tonali (87' Martinelli), Ndoj; Spalek (63' Dall'oglio), Donnarumma, Torregrossa. All. Corini.

Ammoniti: 21' Legittimo (C), 30' Tonali (B), 55' Tutino (C), 69' Mungo (C)

Arbitro: Dionisi di L'Aquila

Brescia Calcio news

  • Il Brescia di Dionigi si presenta a Pisa con Joronen tra i pali, Mateju, Chancellor, Mangraviti centrali; Van de Looi, Jagiello, Dessena, Martella a centrocampo; Spalek dietro alle punte Ragusa e Ayè.

  • Torna al Rigamonti il Brescia con Dionigi che contro un Vicenza in grosse difficoltà sia di classifica che di giocatori, schiera il 3-5-2 con tre centrali davanti a Joronen, Mateju a destra, a sinistra Mangraviti, in mezzo Papetti, a centrocampo si infortuna nel riscaldamento Sabelli e sulla destra viene schierato Ragusa, in mezzo Van de Looi con ai lati Sabelli

  • Ultima partita di un disastroso 2020 per il Brescia. Dionigi, a Ferrara contro la Spal, schiera un 4-5-1 ancora una volta rinunciatario con Joronen tra i pali;

  • Sono 22 i convocati per questo confronto decisivo per le aspirazioni biancoblu, tra i quali spicca l'ex Donnarumma, debilitato però dal virus cinese, escluso Sabelli, squalificato.

  • All' Adriatico di Pescara il Brescia si presenta senza tanti effettivi e soprattutto privo di Joronen, acciaccato, sostituito da Andrenacci. Dionigi schiera un prudente 4-1-4-1 con Sabelli a destra, Mangraviti e Mateju, a sinistra Martella.