Brescia Cf 2 Doverese 1

Postato in Brescia calcio Femminile

Brescia Cf 2 Doverese 1

Un Brescia gagliardo e battagliero ha la meglio in rimonta su una Doverese compatta e cinica che sfrutta l’unica occasione da gol creata in tutta la partita. Per le Leonesse gara condotta dall’inizio alla fine, con tante occasioni da gol e anche sfortuna per un palo colpito da Guerini nel primo tempo.

Al termine di una gara condizionata anche dal maltempo, con un violento acquazzone che si è abbattuto sul Centro Sportivo Oratorio “Paolo VI” di Urago Mella, sede della partita odierna, le biancoblu si sono imposte per 2-1 grazie ai gol di Dolfini e Ferrari.
Con mister Oro ancora squalificato, in panchina siede il suo secondo Rinaldo Caio e il Brescia deve far fronte ancora a molte defezioni: Cogoli, Lazzari e Pasquali non hanno recuperato dai rispettivi acciacchi, e Zangari per motivi personali ha dovuto dare forfait. Spazio quindi in avanti a Citaristi e Brayda.

LA GARA – Pronti via e subito palla gol clamorosa per il Brescia, con Farina che si avventa sul cross di Inverardi, dopo il contrasto con il portiere il pallone avanza lentamente sulla linea di porta ma viene spazzato dalla difesa della Doverese. Al 15′ ci prova Guerini con un tiro dal limite, ma la palla esce di poco. Al 18′ passa inaspettatamente in vantaggio la Doverese con Scala che si libera in area e sul cross arretrato di Inconis colpisce al volo nell’angolino dove Cancarini non può arrivare. Le Leonesse accusano il colpo e per qualche minuto non riescono ad imbastire azioni degne di nota: arriviamo al 30′ con Bocchi che tenta la conclusione in scivolata ma il portiere Orlando è brava ad intercettare. Al 34′ clamorosa occasione per Farina che lanciata nello spazio aperto supera un’avversaria e si presenta a tu per tu con l’estremo difensore ospite, un controllo di troppo da parte dell’esterno però è fatale e la conclusione è centrale. Al 42′ arriva il meritato pareggio: calcio di punizione dalla tre quarti e incornata vincente di Dolfini, che finalmente trova la sua prima rete in campionato dopo tante occasioni sfumate nelle scorse settimane. In pieno recupero il Brescia potrebbe addirittura passare in vantaggio, ma la conclusione di Guerini si stampa sul palo.
Nella ripresa il Brescia continua a macinare gioco, ma non arrivano conclusioni dalle parti di Orlando, si arriva così al 15′ quando Citaristi lascia il posto a Ferrari, che appena un minuto dopo si inventa un gol da posizione impossibile: la traiettoria beffarda della sua conclusione non lascia scampo al portiere avversario. Qualche minuto dopo ancora Ferrari protagonista con uno splendido stop e seguire e scatto in profondità, ma appena entrata in area la sua conclusione è alta. La Doverese non riesce a rendersi pericolosa, allora il Brescia mantiene il pallone e si limita a non scoprirsi: l’ultima occasione del match è per Brayda che scarica un destro potentissimo sotto l’incrocio ma l’intervento di Orlando è da applausi. Finisce così 2-1 per il Brescia, che con questa vittoria scala ancora la classifica e ora occupa il terzo posto.

LE INTERVISTE – Il viceallenatore delle Leonesse Rinaldo Caioè ovviamente soddisfatto per una vittoria arrivata in rimonta: «Una partita dominata dal primo minuto dove però c’è sempre da soffrire. Chi ha visto la partita può tranquillamente testimoniare che sarebbe potuto finire tre o quattro a zero, mentre loro un tiro in porta un gol. Stiamo lavorando su queste cose, bisogna essere più ciniche sotto porta e mettere al sicuro il risultato. Non si possono avere tutte queste occasioni e non concretizzarle. Comunque grande merito alle ragazze per non essersi perse d’animo e ribaltato la partita».
Ancora una prestazione di sostanza e carattere in difesa per Chiara Inverardi: «All’inizio siamo partite forte e abbiamo schiacciato la Doverese nella sua metà campo, poi siamo andate sotto è si è complicata; siamo state brave a reagire e a trovare il gol del pari». Incredibile come ancora una volta al primo tiro subito si prenda gol: «Sì purtroppo è vero, questo periodo va così, però l’importante è saper reagire».
Finalmente è arrivato il gol per Laura Dolfini: «Ce l’ho fatta, meno male ci ho provato in tutti i modi in queste settimane, oggi è arrivata la volta buona. Sono contenta, ma soprattutto perché è stato un gol importante, fatto poco prima dell’intervallo». Importante andare al riposo sull’1-1 e poi ribaltare una partita dominata: «Sì, dispiace perché a volte ci complichiamo un po’ la vita però la Doverese è un’ottima squadra, ha tanto carattere e siamo state brave a non perdere la pazienza e continuare a giocare».

Le Leonesse riprenderanno gli allenamenti martedì a Paratico per prepararsi al match di domenica prossima in trasferta contro il Lesmo

Brescia-Doverese 2-1
Brescia Cancarini, Inverardi (45’st Belussi), Pedemonti, Bocchi, Dolfini, Brevi, Brayda, Magri (32’st Pizzetti), Citaristi (14’st Ferrari), Guerini, Farina (20’st Fumagalli). (Gilardi, Cogoli, Algisi) All.Caio (Oro squalificato)
Doverese Orlando, Poloni, Veluti, Varesi, Sales, Maioli, Vailati, Inconis, Bellandi (8’st Cagliani), Bianchi (13’st Montuoro), Scala (32’st Ariatulli). (Zemet, Mauri, Gelatti, Longhi). All.Sales
Arbitro Pilloni (Chiari)
Reti pt 18′ Scala, 42′ Dolfini; 15’st Ferrari
Note Ammonite Brayda, Sales, Fumagalli

  ,