Minerva Milano 3 Brescia cf 0

Postato in Brescia calcio Femminile

Minerva Milano 3  Brescia cf 0

Una classica giornata storta, di quelle che possono capitare nel percorso di crescita di una squadra giovane che deve fare confidenza con una categoria, l’Eccellenza, che non fa sconti a nessuno: un Brescia poco determinato e impreciso in avanti esce sconfitto dal campo della Minerva Milano per 3-0.

 LA GARA – Alessandro Oro schiera le Leonesse con il 4-4-2 con Cogoli in porta, Inverardi, Pizzetti, Dolfini e Pedemonti in difesa, Brayda, Magri, Guerini e Pasquali a centrocampo con Zangari e Citaristi in attacco. La gara si rivela subito spigolosa, con molti errori in fase di impostazione su un campo, quello di via Treviglio a Milano, sicuramente non in perfette condizioni. In avvio il Brescia si fa subito pericoloso al 2′ con Brayda che quasi beffa il portiere avversario Berini con una traiettoria beffarda che si perde di poco alta. Cinque minuti dopo Citaristi, ben imbeccata da Zangari si trova a tu per tu con l’estremo difensore milanese ma viene anticipata poco prima del tiro. La partita si trascina fino al 21′ quando alla prima occasione la Minerva passa: su un lancio lungo la più veloce è Valente che beffa la retroguardia biancoblu e Cogoli in uscita. Il gol subìto non demoralizza le Leonesse, che si portano di nuovo vicine al gol al 26′ con Guerini (colpo di testa fuori di poco) e soprattutto con Dolfini, che gira splendidamente di tacco su corner, ma Berini si supera con una gran parata. Allo scadere della prima frazione di gioco il gol che probabilmente indirizza definitivamente la partita: su calcio d’angolo Cogoli non è perfetta e sul pallone vagante Medici insacca da due passi. La prima frazione di gioco si conclude sul 2-0 per le padrone di casa: risultato troppo severo per le Leonesse.

La ripresa si apre subito con un cambio per il Brescia: fuori Pasquali, dentro Ferrari per cercare di dare più profondità alla squadra, ma il canovaccio della partita non cambia, con la Minerva che pressa a tutto campo non lasciando spazio alle geometrie di Magri e agli inserimenti di Guerini in mezzo al campo. A cavallo del quarto d’ora prima Zangari, poi Ferrari hanno due chances per accorciare, ma sono imprecise. Al 22′ della ripresa Pizzetti stende un avversaria in area e per il direttore di gara Bonomi di Treviglio non ci sono dubbi: è penalty. Sul dischetto si presenta Zambetti che spara sulla traversa, lasciando una flebile speranza di rimonta alle ospiti. Un minuto dopo Zangari ha una ghiottissima opportunità ma il suo tiro si perde a lato. Poco dopo la mezz’ora arriva il gol che chiude la partita: Mariani lanciata in profondità non lascia scampo a Cogoli in uscita, suggellando un pomeriggio perfetto per le milanesi.

I COMMENTI – Ovviamente deluso, mister Alessandro Oro: “Questa sconfitta ci deve servire da lezione, dobbiamo imparare tanto da questo pomeriggio. Ora dobbiamo ripartire più forte di prima. È stata una partita dai due volti, e saranno tutte così: l’agonismo che mettono queste squadre in queste categorie è una cosa a cui dobbiamo abituarci”. Cosa si può salvare invece di questo pomeriggio sfortunato? “Sicuramente la prima mezz’ora, nella quale abbiamo creato diverse occasioni per andare in vantaggio, e nel momento in cui saremmo dovute essere in vantaggio abbiamo preso il contropiede dell’1-0. Quindi meglio il primo del secondo tempo, ma dalle ragazze pretendo di più, più cinismo sottoporta”. Adesso si azzera tutto e bisogna ripartire: “Queste partite ti fanno crescere, e tutte le gare di questo campionato saranno difficilissime. L’ho detto a più riprese, e oggi ne abbiamo avuto la prova. Dobbiamo tirarci su le maniche e ripartire più forte di prima”.

Una delle più positive per voglia e per presenza in attacco, Alessandra Zangari che tuttavia come comprensibile è delusa: “Sapevamo che ci avrebbero attaccate fin da subito, poi sicuramente il campo non ci ha aiutate, ma non deve essere un alibi. Ripartiamo dagli errori per migliorarci”. Sulla sua prestazione personale: “Sicuramente non è stata una delle partite migliori. Devo migliorare, essere più cinica sotto porta. Lavoreremo in settimana su questo”.

Il prossimo impegno delle Leonesse domenica prossima in casa contro il Mantova.

MINERVA MILANO – BRESCIA CF 3-0

Minerva Milano: Berini, Florio (C), Medici, Zambetti, Strabello (16′ st Di Muro), Bassi (23′ st Gabba), Peri (34′ st Meroni), Gerosa (41′ st Redaelli), Mariani, Mugavero, Valente (37′ st Baccarani). A disposizione: Fossati, Celedi. All.: Stroppa

Brescia: Cogoli, Inverardi, Pizzetti, Dolfini, Pedemonti (24′ st Bocchi), Brayda, Magri, Guerini, Pasquali (1′ st Ferrari), Citaristi (29′ st Farina), Zangari. A disposizione: Gilardi, Belussi, Algisi, Nicolini. All.: Oro

Arbitro: Daniele Bonomi (Treviglio)
Reti: 21′ Valente, 43′ Medici, 31′ st Mariani
Ammonite: Magri (B) per gioco falloso
Recupero: 1T 2′ – 2T 5′
Note: Terreno sintetico – Spettatori 200 circa – Presenti le giocatrici del Milan ed ex Brescia Valentina Giacinti e Valentina Bergamaschi – Al 22′ st Zambetti sbaglia un calcio di rigore (traversa)

Campionato di Eccellenza Lombardia – 2a giornata (16/09/2018 ore 15.30)

Pro Sesto – Speranza Agrate 1-2
3Team – Ticinia 6-2
Bareggio – Doverese 1-3
Biassono – Tabiago 4-2
Cortefranca – Lesmo 10-1
Mantova – Atalanta 2-3
M.Rovato – Dreamers 6-3
Minerva Milano – Brescia 3-0

Classifica
Cortefranca, M.Rovato, Minerva 6; Doverese, Brescia, Speranza Agrate, Lesmo, Dreamers, Atalanta, Biassono, Pro Sesto, 3Team, Bareggio 3; Tabiago, Mantova, Ticinia 0.

Prossimo turno (23/09/2018 ore 15.30)
Brescia-Mantova
Doverese-3Team
Atalanta-Dreamers
Tabiago-Cortefranca
Ticinia-Minerva Milano 

Lesmo-Bareggio
Pro Sesto-M.Rovato
Speranza Agrate-Biassono

  ,