Tavagnaco 2 Brescia 6

Postato in Brescia calcio Femminile

Ufficio stampa BCF. Il Brescia Calcio Femminile stravince per 6-2 in trasferta sul Tavagnacco nel “match clou” della 14esima giornata di serie A e stacca virtualmente il pass per la prossima edizione della Uefa Women’s Champions League (ora +14 in classifica su Tavagnacco e Fiorentina e miglior attacco della serie A).

 

Una gara cui le leonesse hanno approcciato al meglio, imponendo il proprio gioco fin dai primi minuti della partita, nonostante il campo pesante e le condizioni climatiche, fra vento e freddo, davvero avverse.

Nel riscaldamento si infortuna Marchitelli e Ceasar ne prende il posto, per il resto Piovani conferma Sikora e Bergamaschi sulle corsie esterne, con Giugliano play, Daleszczyk mezz’ala e Girelli che svaria fra centrocampo e trequarti a supporto del tandem d’attacco Giacinti e Sabatino.

Il BCF parte con il piglio giusto e dopo pochi minuti potrebbe andare in vantaggio con Giacinti che si fa neutralizzare un diagonale velenoso da Ferroli.

Il Brescia macina e costruisce, e la difesa del Tavagnacco scricchiola.

Dagli scricchiolii si passa al crollo: al 18′ Girelli avvia l’azione a centrocampo, Giacinti passa a Sabatino che serve a Sikora (primo gol in biancoblù) sulla destra il pallone delizioso per il gol dell’1-0.

Al 25′ il Brescia raddoppia: corner di Giugliano e testa vincente di Di Criscio. Anche per il difensore ex Verona si tratta del primo goal con la maglia delle leonesse.

Il Brescia CF continua ad azzannare le friulane e al 31′ cala il tris: dalle retrovie Hendrix ricama con un lancio delizioso per Giacinti che se e ne va e, a tu per tu con Ferroli, insacca con un pallonetto delizioso.

Sul finire della prima frazione di gioco il Brescia infiocchetta i tre punti. Prima colpisce una traversa con Sabatino e viene annullato ingiustamente per fuorigioco un gol di Girelli, poi il capitano trova l’inzuccata vincente sul solito corner al bacio di Giugliano.

Nel secondo tempo il Brescia si “siede” un po’ e il Tavagnacco ne approfitta. Prima trasformando con Brumana (8′ st) un rigore generoso che Trevisan concede per un fallo di mano (dubbio) in area di Fusetti.

Poi al 20′ st accorcia ancora le distanze con una sfortunata autorete di Mendes.

Le velleità di impresa del Tavagnacco vengono però sedate dal Brescia Calcio Femminile che si riprende prontamente. Al 34′ st Girelli ricama splendidamente ancora per Giacinti che in area non sbaglia.

Al 40′ st un grande riflesso di Ceasar nega a Camporese la gioia del terzo gol per le friulane, infine al 45′ lo schema di Giugliano per Girelli e il 2-6 è da manuale del calcio: palla a scavalcare la linea difensiva gialloblù con il capitano che infila dolcemente la sfera alle spalle di Ferroli con un meraviglioso tocco da sotto.

Al triplice fischio di Trevisan è festa per un risultato che ipoteca la qualificazione in Champions e permette alla squadra di Piovani di restare in scia alla Juventus. Soddisfatto a fine gara mister Piovani: “Oggi non era facile venire a Tavagnacco e imporsi fin dai primi minuti, ma le ragazze non hanno sbagliato l’approccio. Poi può capitare che in un frangente della gara ci sia un calo di concentrazione, ma oggi la prestazione generale è stata davvero encomiabile. Sono orgoglioso di loro. Ora pensiamo alla Coppa Italia contro l’Inter, una partita importante che non possiamo sbagliare”.

IL TABELLINO

Upc Tavagnacco-Brescia CF 2-6

UPC TAVAGNACCO: Ferroli; Martinelli (17’ st Veritti), Frizza, Brumana, Tuttino, Cecotti, Erzen (44’ st Benedetti), Catena, Mascarello, Filippozzi, Camporese. (Copetti, Donda, Tortolo, Cotrer, Blarzino). All.: Rossi.

BRESCIA CALCIO FEMMINILE: Ceasar; Hendrix, Fusetti, Di Criscio (7’ st Mendes); Sikora, Girelli, Giugliano, Daleszczyk, Bergamaschi (27’ st Tomaselli); Giacinti (35’ st Heroum), Sabatino. (Zanzi, Pettenuzzo, Cacciamali, Ghisi). All.: Piovani.

ARBITRO: Trevisan di Mestre.
RETI: pt 18’ Sikora, 24’ Di Criscio, 31’ Giacinti, 44’ Girelli; st 8’ Brumana, 34’ Giacinti, 45’ Girelli.
NOTE: Giornata fredda e ventosa, terreno pesante. Ammonite: Erzen, Di Criscio, Camporese. Angoli 10-1 per il Brescia. Recuperi: 2’; 3’.

  ,