Brescia CF 2 Tavagnacco 0

Postato in Brescia calcio Femminile

BRESCIA CF-TAVAGNACCO 2-0

BRESCIA CF SONTUOSO, DUE RUGGITI ANNIENTANO IL TAVAGNACCO. Ufficio stampa BCF. Due ruggiti autografati Bergamaschi e Giugliano, assoli di una partita clamorosa per intensità e concentrazione da parte del Brescia Calcio Femminile, e il Tavagnacco torna in Friuli a bocca asciutta.

 

Al Club Azzurri le leonesse di mister Piovani dimostrano ancora di esserci nei grandi appuntamenti e vincono 2-0 contro le friulane dirette concorrenti, un risultato che significa primato a braccetto con la Juventus (vittoriosa 4-1 con l’Empoli) a quota 9 punti.

A Mompiano le leonesse superano anche le attese e mettono subito in chiaro alle avversarie di volere i tre punti. Al 7′ del primo tempo Girelli imbecca Giacinti con un passaggio fra le linee, l’attaccante bergamasca spara un missile terra-aria che Ferroli disinnesca con un super intervento.

Al 29′ l’unica azione degna di nota del Tavagnacco: Clelland impegna Ceasar con un diagonale insidioso ma il portiere sventa il pericolo. Da lì in poi l’attaccante scozzese verrà annichilita dalla marcatura perfetta di Fusetti e da una prestazione maiuscola di tutta la retroguardia. Mendes e Hendrix non sbagliano un intervento, Di Criscio aiuta e riparte, diventando spesso pericolosa anche in avanti.

Al 30′ il vantaggio. Lancio lungo di Hendrix in area, Veritti buca l’intervento e alle sue spalle una Bergamaschi infila il pallone in rete senza pietà per la festa dei 400 accorsi al Club Azzurri.
Il Tavagnacco non sa reagire, preso nella morsa di un centrocampo tutto cuore e fantasia in cui spiccano la corsa e lo spirito di sacrificio di Girelli e Daleszczyk, con Giugliano perfetto metronomo.

Al 41′ è proprio la centrocampista a siglare il gol del 2-0. Girelli si guadagna una punizione dal limite, dalla mattonella l’ex Verona supera la barriera con un tiro pennellato che beffa sul primo palo Ferroli.

Al 44′ potrebbe arrivare il 3-0 della sicurezza: Giacinti ricama per l’accorrente Di Criscio a centro area, ma il difensore non dà forza al pallone che si deposita tra le braccia del portiere avversario.

Nel secondo tempo il Brescia eclissa totalmente il Tavagnacco. Al 10′ della ripresa dialogo stupendo fra Giacinti e Sabatino, con quest’ultima (grande partita anche la sua in copertura e per impegno) che lascia partire un diagonale che si stampa sul palo.

Sembra una maledizione ma al 14′ il Tavagnacco si scava la fossa da solo: entrataccia inutile di Brumana (già ammonita) su Mendes e cartellino rosso del severissimo arbitro Faccini di Parma (sei ammonizioni, un’espulsione e sul finire allontanato mister Piovani dalla panchina). Arbitro che per la verità non sembra molto ben coadiuvato dai suoi assistenti, con chiamate di off-side rivedibili per tutto l’arco della gara.

Il Brescia però si dimostra più forte anche delle circostanze, anche se a volte pecca di concretezza in area avversaria. La squadra potrebbe chiudere anche in tre altre occasioni, con Girelli di testa al 31′ st su punizione di Daleszczyk, al 34′ con Sabatino che si fa ipnotizzare da Ferroli e ancora con Girelli nel recupero (46′) che non centra la porta con un’altra inzuccata.

Al triplice fischio il boato del Club Azzurri fa vibrare Mompiano: una vittoria che in vista di Fiorentina fuori casa e Montpellier al Saleri (per la Champions) è un’iniezione di ulteriore sicurezza nei propri mezzi. Una prestazione senza sbavature che lancia il guanto di sfida alle dirette concorrenti.

BRESCIA CF-TAVAGNACCO 2-0

BRESCIA CF: Ceasar, Hendrix, Fusetti, Mendes; Di Criscio, Girelli, Giugliano (25′ st Heroum), Daleszczyk, Bergamaschi; Sabatino (40′ st Ghisi), Giacinti (45′ st Bocchi). (Zanzi, Cacciamali, Magri, Pettenuzzo). All. Piovani.
TAVAGNACCO: Ferroli, Martinelli, Frizza, Mella, Brumana, Tuttino, Clelland, Erzen, Verritti (19′ st Tortolo), Catena, Grosso (34′ pt Polli). (Copetti, Donde, Gallo, Milan, Tortolo, Blarzino). All.: Cassia.
ARBITRO: Faccini di Parma
RETI: pt 30′ Bergamaschi, 41′ Giugliano.
NOTE: Giornata fresca, terreno in ottime condizioni. Spettatori 400 circa. Ammonite: Giugliano, Ceasar, Tortolo, Di Criscio, Frizza, Espulsa: Brumana per somma di ammonizioni. Angoli 6-3 per il Brescia. Recuperi: 3; 4′.