Brescia CF 2 Verona 1

Postato in Brescia calcio Femminile

Brescia Femminile 2 Verona 1

IL DERBY DEL GARDA È BIANCOBLU - Ufficio Stampa Brescia CF. Terzo derby del Garda stagionale con vista sulla Champions tra Brescia e Verona, con le biancoblu di Bertolini che si schierano lungo il collaudato 3-5-2 proponendo Rosucci dal primo minuto al posto dell’infortunata Cernoia.

La prima occasione della gara è di marca bresciana: dalla sinistra Bonansea va al tiro cross non sorprendendo per poco Thalmann che riesce a smanacciare in angolo. Tre minuti dopo ancora il portiere scaligero anticipa Rosucci sul primo palo pronta a colpire di testa sull’angolo di Bonansea. Al 14’ primo tiro del Verona con Galli che da fuori cerca la conclusione su cui Marchitelli è brava ad allungarsi. Le venete sbloccano però la gara al 18’ quando Gabbiadini brucia D’Adda sul lancio lungo di Giugliano e con un diagonale destro batte Marchitelli sul palo lungo. Il Brescia arriva al pareggio al 29’ quando su una sponda di testa di Sabatino Thalmann non trattiene il pallone con la sfera che carambola sulla schiena di Tarenzi e termina in rete. Il direttore di gara annulla però la rete per una presunta carica sul portiere.
L’appuntamento con l’1-1 è rimandato solo di tre minuti: punizione da fuori area di Girelli su cui Thalmann interviene a saponetta mandando il pallone in fondo alla rete. Il Verona torna a rendersi pericoloso al 38’ con un tiro dalla distanza di Giugliano su cui si allunga Marchitelli, mentre l’ultima occasione del primo tempo è del Brescia: al 44’ Lenzini recupera palla sui venti metri anticipando Rodella servendo subito Sabatino che va alla conclusione da fuori area trovando pronta Thalmann.
Nella ripresa la prima occasione la mette a referto il Brescia con un tiro dal limite di Rosucci al 13’ parato a terra da Thalmann, ma non passa nemmeno un minuto che le biancoblu ribaltano il risultato: Girelli serve in profondità Bonansea che resiste in area al ritorno di Soffia e batte Thalmann per il 2-1.
Per assistere ad una nuova occasione da rete si deve passare al 33’ quando Tyryshkina, appena entrata, si fa anticipare sui trenta metri da Galli brava a servire sul taglio Kongouli che in area controlla e va al tiro su cui Marchitelli è pronta alla deviazione in angolo. Al 46’ dopo un batti e ribatti in area è Giugliano ad andare al tiro, Marchitelli si distende e blocca.
Il Derby del Garda se lo aggiudica il Brescia che con questa vittoria accede aritmeticamente alla prossima Champions League.

BRESCIA – VERONA 2-1
BRESCIA (3-5-2): Marchitelli; Gama, D’Adda, Salvai; Lenzini, Girelli, Eusebio, Rosucci (26’ st Tyryshkina), Bonansea (32’ st Manieri); Tarenzi (19’ st Fuselli), Sabatino. A disp.: Ceasar, Ghisi, Mele, Serturini. All.: Bertolini.
VERONA (4-3-3): Thalmann, Galli, Di Criscio, Rodella, Boattin, Soffia (43’ st Meneghini), Nichele, Ambrosi (17’ st Kongouli), Giugliano, Piemonte (29’ st Osetta), Gabbiadini. A disp.: Fenzi, Zanoni, Poli, Pavana. All.: Longega.
ARBITRO: Casalini di Pontedera.
MARCATRICI: 18’ pt Gabbiadini, 31’ pt Girelli; 13’ st Bonansea
AMMONITA: Boattin.