San Zaccaria 0 Brescia 7

Postato in Brescia calcio Femminile

Ufficio Stampa Brescia CF Un passaggio cruciale per la stagione del Brescia. Questo era la trasferta a San Zaccaria, campo che rievocava ricordi amari alla squadra di Bertolini che conferma il 3-4-1-2 con Alborghetti a far coppia a centrocampo con Rosucci e Girelli trequartista.

Neanche un giro completo d’orologio che Piemonte scarica un potente destro ribattuto da Gama all’interno dell’area di rigore, ma il Brescia da quel momento prende in mano la partita sfiorando la rete al 4’ con una conclusione di Rosucci dal limite, di poco alta sulla traversa. La rete giunge poco dopo sugli sviluppi di un calcio d’angolo con la difesa romagnola che rinvia corto favorendo la conclusione di Girelli che segna l’1-0. Tre minuti dopo, dopo un nuovo tiro pericoloso di Girelli, è Cernoia a chiamare al miracolo Tampieri brava a deviare in angolo; il 2-0 lo realizza al 20’ Tarenzi ottima nello stop di prima al limite dell’area, rapida poi nel girarsi concludendo a rete con un destro indirizzato nell’angolino basso. Il Brescia non abbassa i ritmi e al 29’ colpisce l’incrocio dei pali con un tiro dai venticinque metri di Alborghetti; il San Zaccaria torna a rendersi pericoloso al 34’ con uno schema su punizione dal limite che libera al tiro Galletti, imprecisa al momento della conclusione. A tre minuti dall’intervallo il Brescia si produce in un’azione corale che porta tutte le calciatrici offensive a toccare il pallone prima che Girelli apra sulla destra a favore di Cernoia precisa con l’interno mancino che supera Tampieri per il 3-0.
Nella ripresa il Brescia concede nei primi minuti il possesso del pallone al San Zaccaria, ma alla prima occasione passa ancora: è il 17’ quando Cernoia riceve sul limite destro dell’area di rigore un pallone che controlla e di mancino indirizza sotto l’incrocio dei pali opposto. Bertolini opta per un mini turnover richiamando prima Rosucci e poi Bonansea, reduci dalle fatiche azzurre in Cina, inserendo Eusebio e Serturini e al 27’ Sabatino sveste i panni da finalizzatore per vestire quelli di uomoassist servendo un pallone a Tarenzi che deve essere solo spinto in rete dall’attaccante di Lodi che non sbaglia ad un metro dalla linea di porta. Esce anche la capitana Cernoia con Boattin che le subentra, mentre Serturini spreca da buona posizione calciando a lato di destro. Il 6-0 porta la firma di Alborghetti che realizza di esterno destro la sua prima rete stagionale indirizzando nell’angolino basso alla destra di Tampieri una corta respinta della difesa romagnola.
Il sigillo finale ad una partita che vede il Brescia conquistare i tre punti mantenendo invariato il distacco dal Verona capolista, lo mette Sabatino al 47’ con un pallonetto dai venti metri che supera Tamperi, con Baldini che nel primo minuto di recupero si era vista negare la rete della bandiera al San Zaccaria da Ceasar.

SAN ZACCARIA – BRESCIA 0-7

SAN ZACCARIA (4-4-2): Tampieri, Salamon, Petralia, Venturini, Pancaldi, Principi, Barbieri (13’ st Pondini), Galletti, Longato, Pugnali (30’ st Cimatti), Piemonte (19’ st Baldini). A disp.: Montanari, Montalti, Santoro, Quadrelli. All.: Piolanti.


BRESCIA (3-4-1-2): Ceasar; Gama, D’Adda, Linari; Cernoia (30’ st Boattin), Alborghetti, Rosucci (19’ st Eusebio), Bonansea (22’ st Serturini); Girelli; Sabatino, Tarenzi. A disp.: Brevi, Lenzini, Mele, Martani. All.: Bertolini.


ARBITRO: Munerati di Rovigo.
MARCATRICI: 10’ pt Girelli, 20’ pt Tarenzi, 42’ pt Cernoia; 17’ st Cernoia, 27’ st Tarenzi, 38’ st Alborghetti, 48’ st Sabatino.

  ,